brindisi - festa

Le notti passate sui libri a ripetere, l’ansia durante l’appello d’esame, i gruppi studio tra colleghi che poi finivano sempre con una birra al bar dell’università: quando arriva il momento di indossare la corona d’alloro in testa, in un certo senso si festeggia tutto ciò che ha reso unico questo periodo della vita.

E come rendere giustizia a tutti questi anni spesi tra risate, pianti, notti insonni e voti rifiutati, se non con una festa di laurea della portata di quelle che si vedono solo nei film americani?

Il cibo è una componente fondamentale per rendere questo momento indelebile e, riguardo la scelta…di dubbi non ce ne sono!

I Vitelloni, nello storico quartiere di San Giovanni a Roma, offrono una location unica, curata nei minimi dettagli, dove regna su tutto l’amore per il buon cibo e il rispetto della materia prima.

Bene! Ora che il luogo c’è e il cibo pure…spazio a idee divertenti per condire questa giornata di risate, prima di mettersi a tavola!

Il papiro

Il neo dottore o la neo dottoressa, dopo questa giornata all’insegna della cultura, saranno ben contenti di proseguire la giornata nella leggerezza!

Peccato, però, che ancora non sanno di essere sempre loro i protagonisti! Prima di riunire tuti gli invitati attorno a un tavolo per brindare insieme, fai indossare un vestito ridicolo al festeggiato, che dovrà girare per la città con un obiettivo: farsi offrire da bere senza mai mettere mano al portafoglio! Sarà divertente e soprattutto…potrai fare tanti filmati che potrebbero tornarti utili in futuro!

Cartelloni imbarazzanti

Mettere in imbarazzo il festeggiato è davvero esilarante! Per questo un altro modo per animare il pranzo o la cena di laurea può essere quello di preparare dei cartelloni con su scritte frasi e aneddoti, che ripercorrono i successi e gli insuccessi della vita del neolaureato, arricchiti da fotografie e fotomontaggi divertenti. Un’unica regola: costringere il neodottore a leggere questo papiro ad alta voce davanti a tutti gli invitati, parenti inclusi!

La telefonata crudele

Se la discussione è stata un susseguirsi di emozioni e adrenalina…è giusto continuare su questa linea! Parliamo di uno scherzo da veri professionisti…che metterà a dura prova i nervi del neodottore!

Durante il pranzo o la cena, dovrai chiamarlo fingendo di essere uno dell’amministrazione dell’Ateneo e dirgli che ha dimenticato di mettere la sua firma sul foglio che, solitamente, deve essere firmato al termine della discussione. Ovviamente la brutta notizia sarà che la laurea è sospesa e dovrà richiamare relatori e testimoni per firmare il foglio, perché la burocrazia italiana può giocare brutti scherzi!

Il collega innamorato

Per questo scherzo avrai bisogno di un complice speciale: un collega d’università molto amico del neo dottore! Il suo ruolo sarà molto semplice: dovrà fingersi perdutamente innamorato/a di lei o lui e, palesarsi nel momento in cui andrà a congratularsi.

Frasi ambigue, mazzi di fiori, baci…fin troppo intimi! La situazione diventerà ancora più divertente se la povera vittima sarà accompagnata dal partner (anche lui complice), che arricchirà il tutto con una scenata di gelosia degna del red carpet al Festival di Cannes! Chiaramente il finale sarà una dolce riappacificazione, accompagnata da un vigoroso brindisi!

Un tragitto da ridere

Il percorso dall’università al locale dei festeggiamenti non può di certo passare inosservato! È importante che tu metta in gioco tutta la tua creatività per tappezzarlo di manifesti e striscioni ironici, foto ridicole e imbarazzanti del laureato, capaci di mettere al corrente chiunque dell’evento! Sii irriverente e vedrai che le risate saranno assicurate!

Il maxi cruciverba

Tira fuori inventiva e fantasia, creando un maxi cruciverba da risolvere durante la festa! Puoi scegliere se indirizzarlo al neo laureato e, in questo caso le soluzioni riguarderanno domande difficilissime sulle materie dei suoi studi, o agli invitati, che saranno sottoposti ad una serie di quesiti proprio relativi al festeggiato!

Il bouquet appiccicoso

Chi non ama ricevere dei fiori nel giorno che segna la fine degli studi e l’inizio (si spera) di una brillante carriera nel mondo del lavoro? Regala al neo dottore un bouquet alternativo, con la carta completamente spalmata di miele e…preparati a gustarti la sua reazione!

La voce ad elio

L’elio è uno dei miglior compagni di risate e allora…perché non coinvolgerlo anche stavolta? Proponi al laureato di respirarne un po’ da un palloncino e obbligalo a leggere un testo. Attenzione però, perché ora viene il bello: la regola è mantenere la serietà, perché ad ogni risata corrisponderà una penitenza che tu, tirando fuori tutto il tuo ingegno, avrai definito nel minimo dettaglio.

Caccia al tesoro speciale

Chi non ama la caccia al tesoro…anche da grande? Organizza una caccia al tesoro all’interno dell’università e fai ricomporre tutti gli indizi al neo dottore per scoprire dove avverranno i festeggiamenti! Nell’attesa, tu, insieme a tutti gli invitati, potrai dare inizio alle danze, stappando bottiglie e brindando, perché… il diretto interessato potrebbe metterci un po’ ad arrivare!

Lo scherzo “buono”

Chiudiamo la lista con uno scherzo “buono”, con il quale, dopo tante peripezie, potrai regalare al festeggiato un momento di quasi celebrità! Puoi scegliere se prendere una bella foto e farne una gigantografia con sopra gli auguri di tutti, o realizzare t-shirt con stampato il suo bel faccione e una frase che lo/a contraddistingua! Vedrai, non mancheranno fragorosi applausi e forse…scatterà anche la lacrimuccia!

Festa di laurea: i piatti che non possono mancare

Mezze maniche al Ragù Bianco

Scherzi fatti! Ora è il momento di focalizzare l’attenzione sul vero re della festa: il cibo!

La scelta delle pietanze immancabili dipenderà soltanto dal gusto del festeggiato e dal tipo di serata che intende trascorrere. Che si voglia mangiare in piedi e servirsi dal buffet o stare seduti a tavola, se oltre al tanto atteso diploma di laurea si intende celebrare anche la cucina tradizionale romana, alcuni piatti proprio non possono mancare!

  1. L’antipasto. Immancabile in ogni evento che si rispetti, l’antipasto per molti rappresenta uno must imprescindibile in ogni occasione “mangereccia”. Quello all’italiana riesce sempre a mettere d’accordo tutti: prosciutto, salame, porchetta, sott’oli, mozzarella, formaggi e…chi più ne ha, più ne metta!
  2. Il trittico delle meraviglie. Composto dalle tre star che brillano di luce propria tra i primi piatti romani di fama internazionale: carbonara, amatriciana e cacio e pepe. Visto che è impossibile scegliere fra l’una, l’altra o l’ultima ( e non per importanza e gradimento), perché non ricorrere agli assaggini e papparle tutte e tre, anche nella versione senza glutine?
  3. La coda e l’agnello. Sui secondi, non si accettano deroghe: l’agnello fritto e la coda alla vaccinara sono due emblemi della romanità e, in una cena in cui si vuole esaltare l’essenza più pura della tradizione…loro sono i due piatti capolista nel menù dei secondi!
  4. Il dolce. La classica torta da fotografare e tagliare con fierezza è certamente d’obbligo, ma…un pre-dessert a base di maritozzi con la panna mignon non è la “morte sua”?

I drink suggeriti per rendere la festa speciale

drink Roma

Non è festa senza una dignitosa base alcolica che disseta e appaga il palato durante tutta la serata!

  1. Per iniziare col piede giusto, il cocktail emblema dell’aperitivo italiano. Il gusto dolce e amaro dell’aperol si unisce alle bollicine del prosecco, per un drink che mette d’accordo proprio tutti, nessuno escluso!
  2. Un altro pre-dinner a cui non servono presentazioni, che si addice a uomini e donne di vero carattere e che amano i sapori decisi del gin, del campari bitter e del vermouth rosso. Un’altra ottima alternativa per brindare a questo traguardo!
  3. Naranja & Miele. Un cocktail esclusivo, a base di vino bianco chardonnay, morbido al palato e arricchito dalla nota dolce del miele, adatto ad ogni momento della serata, grazie al suo gusto delicato ed estremamente piacevole.
  4. Heart Coffe. Un after dinner per eccellenza, che ti introduce nella fase cool della festa a suon di tequila al caffé e orange bitter. Un drink che scalda gli animi per un dopo cena da ricordare!

L’importanza della location: perché scegliere i Vitelloni

locali roma sabato sera

Scherzi ad hoc, buon cibo, ottimi drink: sono tutti elementi fondamentali per la riuscita di un evento, ma non dimentichiamoci della location!

Il luogo che ospita una festa di laurea e, più in generale, una ricorrenza importante, rappresenta l’80% della riuscita dell’evento stesso! Per questo motivo la scelta non può essere lasciata al caso, ma, al contrario, va più che ponderata.

I Vitelloni, nel cuore di Roma, offrono un locale unico nel suo genere, pensato nei minimi dettagli. Un continuo richiamo al mondo del cinema (il nome stesso ne è la prova), anche grazie alle caricature dei grandi attori italiani attaccate alle pareti, che rendono l’atmosfera viva e piacevole.

Uno stile personalissimo, con una grande cucina all’ingresso del locale dalle cui vetrate sarà possibile sbirciare lo chef, insieme con tutta la sua brigata, mentre dà vita alle sue creazioni.

Come arrivare al locale ideale per la tua festa a Roma

Se fino ad ora le ragioni per scegliere i Vitelloni le abbiamo rese abbastanza evidenti…non resta fare altro che spiegare i modi più semplici per arrivare in questo paradiso del palato!

Puoi raggiungere il tuo locale dei sogni facilmente, con la metro Linea A o C e scendere alla fermata San Giovanni, ma anche linee di superficie come autobus e tram ti condurranno facilmente in Via Amiterno 42/60.

Di motivi per recarti dai Vitelloni, poi…ce ne sono ancora tanti! Un locale polifunzionale, aperto dalle sei del mattino fino alle due di notte, dove potrai iniziare la giornata con un’ottima colazione a base di ottimi cornetti o dolci fatti in casa, disponibili nella versione classica o senza glutine, per incontrare le esigenze di tutti.

E non è ancora tutto! Pranzo, merenda, aperitivo, cena e dopo cena: insomma, ogni momento è buono per fare un salto dai Vitelloni!

Condividi:

Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *