primi piatti senza glutine

Il mondo culinario per i celiaci non è mai stato semplice.

Fino a non molto tempo fa i piatti senza glutine erano considerati insapore e senza gusto: i celiaci erano costretti molto spesso a limitarsi nel mangiare bene o a rinunciare ad uscire a cena fuori.

Molte volte vi era mancanza di scelta di primi senza glutine o vi era il rischio di contaminazione del cibo naturalmente non celiaco.

Oggi la situazione è nettamente cambiata! Esiste un mondo di locali a Roma attenti al bisogno dei clienti che intendono mangiare bene senza glutine. È l’associazione italiana celiachia (AIC) a fare da garante nella certificazione dei “locali senza glutine” che si possono trovare a Roma.

Che si scelga di preparare dei piatti sfiziosi senza glutine a casa, o che si cerchino luoghi dove mangiare fuori a Roma, l’importante è saper trovare ingredienti e accostamenti giusti.

Scopriamo insieme come è possibile Mangiare Bene senza glutine!

Guida ai primi piatti sfiziosi per celiaci

La celiachia colpisce circa l’1% della popolazione, secondo quanto esposto nella Relazione annuale al Parlamento sulla celiachia: in Italia le persone costrette a mangiare senza glutine sarebbero circa 200.000, più donne che uomini.

La completa esclusione del glutine dalla propria dieta non è sempre facile da realizzare. Oltre ai cereali non consentiti nell’alimentazione senza glutine, la possibilità che i prodotti alimentari per natura senza glutine siano sottoposti a rischio di contaminazione accidentale è molto alta. Questo può essere legato ai processi di lavorazione dei prodotti confezionati, ma anche alla preparazione dei piatti nelle cucine dei ristoranti.

Seguire un regime alimentare senza glutine non vuol dire necessariamente dover rinunciare al sapore e al gusto della buona cucina! Esistono tantissime varianti di primi piatti sfiziosi senza glutine per tutte le preferenze in ambito culinario. È importante però che siano sempre presenti originalità, sapore e genuinità, caratteristiche ideali per celiaci e non.

Il segreto sta nel saper scegliere gli ingredienti giusti. Nelle ricette gluten free i prodotti che sono soliti essere a base di glutine vengono sostituiti con tipi di pasta che non contengono frumento, orzo o farro. Alcune alternative valide sono la pasta con farina di mais, la pasta di riso, di legumi ma anche la pasta con farina di nocciole o mandorle.

Scegliere in modo corretto gli alimenti senza glutine è un modo per mangiare sano mantenendo un giusto apporto calorico e nutritivo.

Per i primi piatti senza glutine si possono scegliere anche cereali, per natura gluten free, ma ricchi di fibre come il grano saraceno o il miglio.

Una dieta senza glutine, a volte, può essere carente di acido folico. È possibile integrarlo tramite alimenti che ne hanno un alto quantitativo come la quinoa o l’amaranto.

Ai giorni d’oggi, le alternative alla pasta di semola di grano duro sono facilmente reperibili suggli scaffali di tutti i supermercati: basta scegliere il tipo di farina naturalmente senza glutine che si preferisce e decidere la tipologia di pasta. Non resta poi che accostare l’abbinamento giusto per poter scoprire primi piatti sfiziosi senza glutine.

Le proposte di primi piatti gluten free sono moltissime e possono essere piene di creatività.

Cacio e pepe senza glutine

Per coloro che non vogliono rinunciare ai grandi classici della tradizione romana, esistono tantissime alternative senza glutine!

Non si può rinunciare ad una Cacio e Pepe, anche con un tipo di pasta Senza Glutine. Il segreto è scegliere una pasta gluten free abbastanza ruvida che permetta di raccogliere e trattenere al meglio la crema data dal cacio.

Non è scontata l’incredibile versatilità di questo grande classico, possibile anche nella variante di mare. Aggiungere i frutti di mare in maniera sapiente alla Cacio e Pepe, sorprenderà anche i palati più scettici.

Primo piatto di Cacio e pepe ai frutti di mare senza glutine

Spaghetti gluten free con Vongole e Bottarga

Gli Spaghetti Gluten Free con Vongole e Bottarga sono un primo piatto tipico della cucina mediterranea, con un condimento sfizioso e saporito.

Adatto a chi preferisce il pesce e i primi piatti di mare creativi, è uno dei primi senza glutine che riporta immediatamente il sapore d’estate.

L’importante è procurarsi ingredienti freschi: vi consigliamo la bottarga di Carlofonte (una delle migliori!), di cui parliamo nella ricetta dettagliata degli spaghetti de I Vitelloni.

Vermicelli senza glutine con Alici

Un piatto gluten free, semplice e veloce ma pieno di sapore, è il primo con i Vermicelli e alici (ottime se di Cetara). Sarebbe ideale scegliere un tipo di pasta corposa che andrà scolata al dente. Una volta mescolata con il sugo di alici e un po’ di acqua di cottura sarà in grado di esaltare al meglio il sapore delle acciughe.

Perfetto anche insieme ai pomodorini datterini, dolci e gradevoli, e una spolverata di pangrattato (rigorosamente senza glutine) che aggiunge un elemento croccante.

Primo piatto di Vermicelli senza glutine con Alici

 

Amatriciana con pasta multicereali

La Pasta all’Amatriciana è uno dei primi piatti preferiti dagli italiani. Come renderla perfettamente senza glutine? È importante trovare la giusta tipologia di pasta che non sia in contrasto con il sapore grintoso del sugo, tipicamente romano.

Non sono consigliabili le paste senza glutine dal sapore troppo delicato, non in grado di sorreggere il sapore del guanciale. Allo stesso tempo da evitare sono anche le tipologie di pasta con una personalità troppo forte di per sé (come la pasta di grano saraceno). Un’alternativa interessante potrebbe essere quella di usare una pasta multicereali.

Una volta trovato il connubio perfetto, bastano pochi ingredienti per riportarci ai sapori della tradizione classica romana.

Gnocchi al pesto con vongole e pomodorini confit Senza Glutine

Una ricetta perfetta per un primo piatto senza glutine semplice e veloce da realizzare, che stupirà tutti i palati più esigenti.

Realizzare gli Gnocchi senza glutine in casa è molto semplice: è importante per realizzare una pasta fatta a mano che raccoglie perfettamente la cremosità del pesto e del sugo di vongole.

Questo è un primo piatto senza glutine dall’inteso profumo di mare, che si fonde con il pesto alla genovese e i pomodorini confit. Insieme, questi ingredienti creano un piatto dal gusto pregiato e dal sapore indimenticabile.

Primo piatto di gnocchi al pesto con vongole e pomodorini confit senza glutine

Ingredienti

Ingredienti per gli gnocchi:

  • 200 gr di patate;
  • 80 gr di Farina di mais;
  • 1 tuorlo;
  • Sale;
  • Pepe;
  • Noce moscata.

Ingredienti per il condimento:

  • 3 rametti di Timo;
  • 3 rametti di Origano;
  • 400 gr di Pomodorini Ciliegino;
  • 1 kg di Vongole;
  • 2 cucchiai di Pesto;
  • Olio EVO;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedimento

Per realizzare questo piatto si inizia dalla preparazione degli gnocchi.

Il primo passo è lavare le patate e, senza sbucciarle, metterle in una pentola con l’acqua salata e lasciarle bollire per circa 40 minuti. Non appena pronte, lasciarle intiepidire e sbucciarle.

Schiacciarle con uno schiacciapatate e aggiungere farina, sale, pepe e noce moscata.

Iniziare ad impastare il tutto su un piano di lavoro per poter ottenere un impasto compatto ed omogeneo. Unire il tuorlo dell’uovo e continuare ad amalgamare il composto.

A questo punto, suddividere la pasta in piccoli filoni dello spessore di 1 cm da cui poi tagliare dei tocchetti di circa 1,5 cm. Si può dare agli gnocchi la loro tipica forma aiutandosi con una forchetta. Una volta finito tutto l’impasto, riporre gli gnocchi su un vassoio infarinato.

Per la preparazione del sughetto, si parte dal lavare le vongole e cuocerle in un tegame con un filo d’olio EVO e uno spicchio d’aglio. Per una cottura ottimale è importante prepararle a fuoco vivo con un coperchio e lasciare che si aprano da sole, basteranno 5 minuti di cottura.

Conservare solamente i molluschi in una ciotolina insieme all’acqua di cottura delle vongole.

Lavare i pomodorini ciliegino e tagliarli a metà: cuocerli in padella a fuoco molto basso con un filo di olio d’oliva, le erbe aromatiche tritate e il sale.

Dopo circa 10 minuti, unire ai pomodorini le vongole con la loro acqua e proseguire per altri 5 minuti. Poi, incorporare i due cucchiai di pesto e mescolare bene per far insaporire il tutto.

Una volta preparati tutti gli ingredienti, è arrivato il momento di cuocere la pasta!

In una pentola con abbondante acqua salata, cuocere gli gnocchi per qualche minuto fino a che non vengono a galla.

Trasferire gli gnocchi cotti nella padella con il condimento preparato precedentemente: fare insaporire ancora per qualche secondo a fuoco medio ed il gioco è fatto.

Ora non resta solo che impiattare gli Gnocchi al Pesto con Vongole e Pomodorini Confit con un po’ di fantasia, e farla assaggiare a tutti i vostri amici e familiari celiaci!

Mangiare della buona pasta senza glutine non è stato sempre facile in passato, oggi però abbiamo una quantità di ingredienti da poter combinare con genuinità e ingegno per non rinunciare a piatti saporiti e pieni di gusto.

Se ancora non avete trovato l’ispirazione per preparare primi piatti senza glutine sfiziosi ed originali potete consultare il nostro menù online, o venirci a trovare per provare tutti i piatti gluten free che abbiamo da proporvi!

 

Condividi:

Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *